Scrum è un processo incrementale e iterativo di sviluppo del software comunemente usato in quello che è noto come “Sviluppo agile del software”,  è orientato per il management dei progetti  software.

Scrum e i metodi agili si prestano dei processi di sviluppo software perchè si adattano in corso d’opera al processo a seconda di quanto accade durante il progetto. Infatti i progetto software somo per loro natura empirici, ossia hanno una forte variabilità durante il processo di sviluppo (cambiamneto delle variabili di mercato, nuove esigenze del cliente, cambio di tecnologie, ecc…)

Hirotaka Takeuchi e Ikujiro Nonaka

Hirotaka Takeuchi e Ikujiro Nonaka

Si può dire che Scrum sia nato prima dell’agile programming ed esattamente a metà degli anni 80 in Giappone, mentre l’Agile Manifesto risale al 2001.

Infatti nel 1986, Hirotaka Takeuchi e Ikujiro Nonaka descrivono un nuovo metodo empirico che aumenta la velocità e la flessibilità in un nuovo progetto commerciale.

  • Confrontano il tradizionale metodo sequenziale, dove ogni fase è effettuata da un team specializzato in una funzione specifica.  In questo contesto una persona lavora un pezzo e una volta finita l’ operazione passa il semilavorato alla persona del team successivo.
  • Confrontano questo nuovo metodo empirico , in cui le fasi coincidono strettamente con il processo, il team è formato da più specialisti e il team segue l’intera fase del processo produttivo di un singolo prodotto. La metafora è quella del rugby dove la squadra intera “prova ad andare in meta, come una sola unità, la mischia”.

I case studies provengono da automotive, photo machine, computer e printer industry.

1987 Toyota segue queste indicazioni nel progetto “Corolla E100” e in soli 3 anni passa dal progetto alla produzione, nasce quello che prenderà il nome di “Toyota Way” una filosofia di produzione basata sul rispetto della persona.

1991, DeGrace e Stahl, nell’atricolo “Wicked Problems, Righteous Solutions “ si fa riferimento a questo metodo come Scrum, un termine preso in prestito dal rugby e accennato nell’articolo di Takeuchi e Nonaka.

Ken Schwaber e Jeff Sutherland

Nei primi anni 90, Ken Schwaber usa un metodo che porterà Scrum nella sua azienda, Advanced Development Methods.

Nello stesso periodo, Jeff Sutherland sviluppa un metodo simile alla Easel Corporation ed è il primo a denominarlo Scrum.

Nel 1995 Sutherland e Schwaber, durante la OOPSLA (Object-Oriented Programming, Systems, Languages & Applications) ’95 a Austin, presentano insieme un paper in cui descrivono Scrum per la prima volta in pubblico.

Nel 2001 Schwaber in collaborazione con Mike Beedle trascrive la metodologia di Scrum nel libro “Agile Software Development with SCRUM”.

La cosa interessante che volevo evidenziare è come Scrum nasce come processo per il controllo della produzione e solo successivamente adottato dall’informatica.

Da notare anche il paese d’origine, il Sol Levante, come detto in precedenza i case studies di Takeuchi e Nonaka erano per lo più le grandi industrie tecnologiche giapponesi di elettronica e automobilistica, da questi studi Toyota sviluppa il famoso Toyota Way. Infatti la filosofia base è molto giapponese : “Se si da una cosa da fere da una persona questa la farà al meglio delle sue possibilità“.  E’ il concetto di dare più responsabilità ai team su cui Scrum fa perno, una simile filosofia difficilmente in Europa o in Nord America poteva nascere.

Annunci