The Pirate Bay

The Pirate Bay

Matteo Flora, esperto informatico e consulente di importanti società nazionali, e gli avvocati Giovanni Battista Gallus e Francesco Paolo Micozzi, esperti del diritto nell’era dell’informazione e dell’informatica giuridica, sono riusciti a far riaprire i porti della baia più famosa dei trackers BitTorrent, The Pirate Bay.

Infatti Dal 10 agosto fino al 24 settembre 2008 il motore di ricerca di Torrent è rimasto inaccessibile attraverso i servizi degli Internet Service Provider italiani, ma ora il Tribunale del Riesame di Bergamo ha accettato il ricorso di Peter Sunde, uno degli amministratori del sito, e quindi è stato sbloccato l’accesso.

La prossima puntata legale della vicenda è quella relativa alla questione della violazione della privacy degli utenti Internet italiani. Infatti Altroconsumo il 23 settembre ha depositato un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, contro i discografici. “L’ipotesi- spiega l’associazione- è che siano stati raccolti e trattati illecitamente, senza alcuna autorizzazione da parte degli utenti, i dati personali di migliaia di navigatori da parte di un soggetto privato riconducibile alla Ifpi, associazione che rappresenta a livello internazionale le industrie discografiche su diversi Paesi”. Vedremo come andrà a finire nel frattempo i pirati italiani (intesi come utenti The Pirate Bay) festeggiano sulla baia la loro libertà virtuale.

Annunci